Questo sito utilizza cookies per gestire autenticazione, navigazione ed altre funzioni; confermando si accetta che i cookies vengano installati sul suo dispositivo di navigazione

The Dream

Disponibile solo su iTunes

 

Con The Dream la CNI inizia una nuova avventura, esplorando per la prima volta i territori del jazz e della musica di fusione di ascendenza jazzistica.

Novità, dunque, a partire dalla confezione: la grafica e il packaging, impreziositi da uno scatto del fotografo romano Massimo Buzi e pensati ad hoc, individuano fin d’ora uno standard produttivo pronto per diventare, in prospettiva, un format vero e proprio, caldo ed elegante.

Naturalmente, l’originalità si rivela e si afferma anche per altre strade: da una parte la composizione atipica del trio (Di Battista – già collaboratore di James Senese, Tullio De Piscopo, Nino Buonocore, Lina Wertmuller, fino al recente incontro con Solomon Burke – alle chitarre, oltre che al basso e alle tastiere; Fuiano – session man affermato, già con Kin Koba, Los Gitanos, Mediterranti e, ancora, Solomon Burke – alla batteria e alle percussioni; Jakaj – fondatore dell’Optional String Kuartet, membro di diverse orchestre, sinfoniche e filarmoniche, collaboratore di Belinda Carlisle e Dave Stewart, coordinatore artistico di Solomon Burke – al violino); dall’altra, l’introduzione e l’utilizzo di interessanti innovazioni e soluzioni tecniche (Di Battista suona uno strumento di sua invenzione e unico al mondo, la DB Guitar©, che permette di interpretare contemporaneamente melodie chitarristiche e bass lines).

Dulcis in fundo, la musica: una tecnica compositiva ed esecutiva raffinata ma comunicativa, una ricca capacità d’improvvisazione strumentale che non scade mai nella ricerca dell’effetto virtuosistico fine a se stesso, il calore mediterraneo di melodie dal sapore filmico fanno sì che anche le citazioni, i riferimenti (e gli omaggi) che costellano l’intero lavoro – dal tango di matrice piazzolliana al flamenco, da Al Di Meola a Paco De Lucia, da Bireli Lagrène a Stephane Grappelli passando per Jean-Luc Ponty, con una giusta spruzzata del Metheny acustico più poetico e ispirato – nulla tolgano alla forza di The Dream, continuum sonoro che si rivela, invece, frutto di una rielaborazione matura e cosciente degli esiti migliori della tradizione musicale latin: ne sono prova – per fare solo alcuni esempi – le atmosfere, intense e delicate al tempo stesso, di "Sahara", "Blue Night" e "Sortie", o la potente triade tematica formata da "Tango for Piazzolla", "Angras dos reis" e "Dedalo".

Così, riproducendo nei suoni la dolce deriva dei sogni, ad ogni battuta del suo esordio Nico Di Battista reinventa un genere intero: quello della buona musica.

1) The Dream (N. Di Battista) 3'22"

2) Day by Day (N. Di Battista) 4'43"

3) The Sky (N. Di Battista) 2'46"

4) 23:30 (N. Di Battista) 3'02"

5) Tango for Piazzolla (N. Di Battista) 4'15"

6) Sahara (N. Di Battista) 3'58"

7) All in One (N. Di Battista) 6'16"

8) Angras dos reis (N. Di Battista) 4'23"

9) Dedalo (N. Di Battista) 3'45"

10) Blue Night (N. Di Battista) 4'10"

11) Lolò (N. Di Battista) 1'17"

12) Sortie (N. Di Battista) 5'36"


All songs are composed and arranged by Nico Di Battista

Produced by Nico Di Battista for Ludos

Recorded at the Accademia ARS NOVA Studio - Nichelino (Turin)

Mastered by Fabrizio De Carolis at Reference Mastering Studio - Rome

Copyright © 2015 Look Studio Srl | P. IVA 01672401005 | All rights reserved. | Privacy Policy
Realizzato da StolziWeb